Cashmere Riciclato

Utilizziamo cashmere riciclato (misto con lana vergine al 5%) per il suo calore morbido e leggero.

Perché

Negli anni '60 e '70 del secolo scorso, il cashmere veniva utilizzato come materiale di lusso per capispalla, abiti e pullover. La richiesta di cashmere è aumentata nel momento in cui le persone ne hanno apprezzato la morbidezza e il calore.

Oggi il cashmere è utilizzato in tutto il settore come materia prima. Di conseguenza, sono aumentati gli allevamenti di capre cashmere, è peggiorata la qualità della fibra e assistiamo alla desertificazione della regione della Mongolia dove vive la maggioranza di queste capre.

Patagonia utilizza cashmere riciclato di alta qualità per opporsi a questa tendenza e ridurre i costi ambientali.

I nostri risultati

Abbiamo smesso di utilizzare il cashmere vergine TK anni fa, dopo aver riesaminato la nostra catena di fornitura e aver notato un maggiore impoverimento dei pascoli delle capre cashmere in Mongolia.

Oggi raccogliamo scarti pre-consumo dagli stabilimenti europei, li inviamo a uno stabilimento di cernita dove vengono meticolosamente divisi per colore e poi inseriti in giganteschi macchinari che ne triturano le fibre. Mescoliamo queste fibre con il 5% di lana vergine per creare un filato forte e non tinto che utilizziamo per produrre pullover, berretti, sciarpe e guanti.

Nella stagione Autunno 2019, otto dei nostri articoli sono stati prodotti con cashmere riciclato.

Cosa succede ora

Attualmente riusciamo a soddisfare le nostre esigenze utilizzando il cashmere riciclato, ma gruppi come NOYA stanno lavorando a soluzioni sostenibili per il cashmere vergine e crediamo che il loro lavoro sia molto importante per il futuro.

Cashmere Riciclato
Ricerche popolari