Di proprietà e gestito

Perché?

Patagonia è un'azienda globale con un impatto globale. Possiede e gestisce uffici negli Stati Uniti, nei Paesi Bassi, in Giappone, Corea del Sud, Australia, Cile e Argentina. Inoltre, gestisce due centri di distribuzione, ovvero strutture in cui riceve merci dalle fabbriche negli Stati Uniti e dall'estero, oltre a 70 store Patagonia in tutto il mondo.

Rispetto all'impronta ambientale della nostra intera catena di fornitura, le emissioni associate alle strutture che deteniamo o gestiamo sono molto più basse. Ad esempio, l'impronta ecologica delle nostre strutture rappresenta solo il 3% della nostra impronta totale. Poiché abbiamo un controllo di gran lunga maggiore sulle nostre strutture di proprietà, ci impegniamo a rendere ecologiche queste ultime prima di chiedere ad altri di seguire l'esempio.

I nostri risultati

Energia

Al 2020, utilizziamo il 100% di energia elettrica rinnovabile negli Stati Uniti e il 76% a livello globale, e questo sia con installazioni in loco che fuori sede. Disponiamo di installazioni in loco nei nostri campus di Reno e Ventura, abbiamo installato oltre 1.000 impianti fotovoltaici in case residenziali negli Stati Uniti e attualmente stiamo studiando investimenti per l'energia solare nelle regioni del mondo in cui operiamo.

Nel 2019 le emissioni di gas serra Scope 1 e 2 sono state di 5.155 tonnellate cubiche di CO2e. Scope 1 si riferisce alle emissioni dirette dell'organizzazione, ovvero il gas naturale che bruciamo per riscaldare gli edifici che Patagonia possiede o affitta. Le emissioni indirette Scope 2 provengono dall'elettricità acquistata da Patagonia da società di utenze.

Mentre ci concentriamo molto sugli investimenti nelle energie rinnovabili, lavoriamo anche duramente per ridurre in primis il bisogno di energia.

La nostra serie di principi di edilizia sostenibile ci spinge a progettare, costruire e gestire edifici che riducano al minimo il dispendio di energia, tra cui la progettazione di funzionalità basate sulla luce diurna.

Trasporto

L'impronta sull'ambiente delle emissioni di gas serra delle nostre spedizioni (sia in entrata che in uscita) rappresenta circa l'8% dell'impronta totale delle nostre emissioni.

Per ridurre l'impronta ambientale dei nostri trasporti, stiamo intensificando l'uso del dropshipping (un modo per passare direttamente dalle fabbriche ai centri di distribuzione internazionali), riducendo al minimo la necessità di spedizioni aeree in entrata, limitando la necessità delle spedizioni in due giorni ai clienti e aprendo il nostro centro di distribuzione sulla costa orientale degli Stati Uniti, in Pennsylvania, in modo tale da effettuare le spedizioni verso il 9% degli USA entro tre giorni, senza utilizzare il trasporto aereo.

Rifiuti

Per ridurre i rifiuti che produciamo nelle strutture di nostra proprietà e in quelle da noi gestite, stiamo installando sistemi di compostaggio in tutte le strutture; stiamo eliminando gradualmente le materie in plastica monouso per i nostri acquisti, per i caffè e negli store; stiamo formando i nostri dipendenti su iniziative zero-waste; stiamo digitalizzando tutti i nostri processi contabili e di gestione degli stipendi; stiamo installando stazioni di smaltimento e segnaletiche adeguate in modo che i dipendenti differenzino i rifiuti, riciclino e compostino correttamente; ricicliamo tutta la nostra schiuma da surf di scarto e la riutilizziamo per produrre nuove tavole da surf; garantiamo che tutti i materiali di visual merchandising siano riciclabili e cerchiamo di ridurre al minimo l'uso dei materiali e di aumentare la modularizzazione.

Acqua

Nelle strutture di nostra proprietà e in quelle da noi gestite, la nostra impronta idrica è relativamente bassa e deriva principalmente da sistemi di base quali lavandini, servizi igienici o risciacquo delle nostre mute da surf.

Catturiamo tutta la condensa del riscaldamento, della ventilazione e dell'aria condizionata all'interno di una delle nostre strutture in California, che poi utilizziamo per annaffiare tutte le piante della struttura. Per limitare ulteriormente il nostro consumo di acqua, diamo la priorità a servizi igienici, rubinetti e docce a basso flusso e piantiamo piante autoctone e resistenti alla siccità.

Abbiamo anche installato un bioswale, che cattura tutta la pioggia e il deflusso delle acque piovane dalla nostra struttura principale a Ventura, in California, filtrandoli in modo naturale prima che fluiscano nell'oceano.

Principi di sostenibilità

Ogni giorno siamo chiamati a prendere decisioni su come fare le migliori scelte per l'ambiente. Riassumiamo qui di seguito alcuni dei principi in base ai quali prendiamo queste decisioni e che ci spingono a evitare di arrecare inutili danni durante la conduzione delle nostre attività.

Principi per gli acquisti preferibili (PDF)
Principi per fornitori di servizi responsabili (PDF)
Principi per l'edilizia sostenibile (PDF)
Principi per l'approvvigionamento e l'utilizzo di carta (PDF)
Principi per il packaging e il merchandising (PDF)
Principi per il riciclo e il riutilizzo dei prodotti (PDF)

I prossimi passi

Il nostro obiettivo è di passare interamente a energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili nelle strutture di nostra proprietà o da noi gestite entro la fine del 2020. Come azienda, contiamo di eliminare del tutto il conferimento di rifiuti in discarica entro il 2025. Questo significa che quasi tutto ciò che lascia le nostre porte verrà riciclato o compostato e non verrà destinato alla discarica. Ci saranno sempre alcuni materiali per cui è difficile evitare che finiscano in discarica, ma ne stiamo minimizzando attivamente l'utilizzo. Per fare ciò, dovremo cambiare molte nelle nostre operazioni, pratiche di acquisto e comportamenti.

Ricerche popolari