Responsabilità sociale

I nostri progressi questa stagione

L'83% della nostra collezione è dotata di cuciture Fair Trade Certified™.

66.000 lavoratori sono supportati dal programma Fair Trade a cui partecipa Patagonia.

Oltre 550 agricoltori hanno deciso di partecipare al nostro programma pilota per il cotone con Certificazione Organica e Rigenerativa (ROC).

Perché?

I lavoratori nell'industria dell'abbigliamento sono tra i peggio pagati al mondo. Gran parte del settore ha standard sociali lassisti che possono portare i lavoratori, prevalentemente donne, a dover lavorare in condizioni non sicure per lunghe ore e paghe troppo basse, essendo allo stesso tempo soggetti a discriminazione. La continua domanda di fast fashion ("moda veloce") aggrava questo problema ogni giorno.

Tuttavia, questo non succede su tutta la linea. Nel corso degli anni, Patagonia ha sviluppato un solido programma di responsabilità sociale che analizza e gestisce gli impatti che la nostra azienda ha sui lavoratori e sulle comunità nella nostra catena di fornitura. Il nostro obiettivo non è solo quello di ridurre al minimo i danni, ma di creare un beneficio positivo per le vite che tocchiamo in tutta la nostra attività.

I nostri risultati

Come accade per la maggior parte delle aziende di abbigliamento, non realizziamo direttamente i nostri prodotti e non siamo proprietari delle fabbriche che collaborano con noi nella produzione dei nostri capi. Collaboriamo con altre aziende in tutto il mondo e lavoriamo a stretto contatto con loro per mitigare il danno che collettivamente creiamo attraverso la produzione di capi di abbigliamento. Facciamo in modo che i nostri fornitori (e anche noi stessi) osservino i più alti standard ambientali e sociali del settore. Ci avvaliamo degli strumenti e degli standard del settore per gestire questo processo e quando non esistono standard abbastanza rigorosi, li creiamo.

Nel corso degli anni, abbiamo sviluppato diversi programmi per studiare il nostro impatto in tutta la nostra attività, dalle nostre fattorie ai nostri negozi.

Quali sono i prossimi passi?

Alla domanda su cosa ci interessa di più in termini di impatto ambientale e sociale, la nostra risposta tipica è "tutto". Tuttavia, le priorità sono importanti, quindi in previsione del 2025 ci stiamo concentrando su tre obiettivi:

  1. Entro il 2025, il 100% dei nostri prodotti di abbigliamento sarà realizzato in fabbriche che corrispondono ai lavoratori uno stipendio di sussistenza.
  2. Entro il 2030, il 100% del cotone e della fibra di canapa della nostra linea avrà la certificazione di Agricoltura Organica Rigenerativa (che include standard di responsabilità sociale di alto livello).

Fair Trade
Fair Labor Association®
Certificazione di Agricoltura Organica Rigenerativa
Lavoratori stranieri migranti
Come lavoriamo con fabbriche, fattorie e mulini