AGGIUNTO AL CARRELLO

Per motivi tecnici, non è stato possibile elaborare correttamente la richiesta. Ci scusiamo per l'inconveniente.

Collezione Clean Color

Abbiamo utilizzato sottoprodotti di rifiuti alimentari, scarafaggi essiccati e tronchi di bachi da seta (tra le altre cose) per creare una linea di abbigliamento tinta con ingredienti naturali. Perché questa tecnica? Perché i coloranti sono inquinanti. Nonostante molti dei nostri coloranti sintetici utilizzino meno acqua, energia e CO2rispetto ai procedimenti convenzionali, il nostro obiettivo è quello di fare sempre meglio. Per la collezione Clean Color, stiamo sperimentando una linea di coloranti vegetali provenienti da risorse rinnovabili al 96%. I colori cambiano e sbiadiscono nel tempo, ma questo aspetto caratterizza l'unicità di detti coloranti.

Gelso
Le piante che producono coloranti verdi sono, paradossalmente, incredibilmente rare. Utilizziamo coloranti realizzati dagli escrementi del baco da seta cinese: il suo verde vivido proviene dalle foglie fresche di gelso di cui si nutrono questi insetti.

Carminio
La polvere rossa di questo colorante è ricavata dalla cocciniglia, un insetto che si nutre di piante di opuntia. Un tempo era così prezioso che l'imperatore Montezuma impose una tassa speciale da pagare per gli insetti pregiati.

Melograno
Le scorze di melograno producono un colorante marrone giallo vivo che un tempo veniva impiegato per tingere la pelle. I nostri coloranti grigi sono prodotti da sottoprodotti di melograno di produzione alimentare.

Marrone arancio
La buccia d'arancia amara viene spesso usata come rimedio a base di erbe. Utilizziamo i residui della produzione per ottenere un vivido colorante marrone.

Verde palmetto
Gli alberi di palmetto possono essere utilizzati come pali di un molo e come spazzole, e i boccioli sono spesso consumati come cuori del palmetto. l nostro verde palmetto deriva da sottoprodotti industriali vegetali.

COLLEZIONE CLEAN COLOR PATAGONIA

Scopri la collezione