20 Anni di Cotone Organico

Nel 1994 Patagonia decide di prendere posizione contro il cotone coltivato mediante l'uso intensivo di sostanze chimiche, scegliendo invece di adottare per la propria intera linea di capi in cotone solo cotone coltivato in modo organico. Con il senno di poi, possiamo dire che si è trattato di un obiettivo ambizioso, considerando che la quantità di cotone da noi impiegata era decisamente ridotta in confronto ai mastodontici volumi della produzione globale.

Prosegui la lettura

Inquinamento da Microfibra Sintetica

Patagonia affronta con grande serietà il problema delle microfibre che derivano dai materiali sintetici. Stiamo investendo ingenti risorse per scoprire di più sulla portata del problema e capire quali passi intraprendere per fornire soluzioni efficaci.

Prosegui la lettura

Cotone Organico: Coltivato Negli Stati Uniti

I membri fondatori della Texas Organic Cotton Marketing Cooperative ricordano come quasi due decenni fa si sono messi a rischio con la decisione di passare alla coltivazione del cotone organico, mentre i componenti più nuovi guardano al futuro del cotone organico.

Watch the video

Responsabilità Nella Catena Di Produzione

Ecco ciò che facciamo per garantire che i prodotti Patagonia vengano realizzati in condizioni di lavoro umane, sicure, eque e legali lungo tutta la catena di produzione – qui troverete anche alcune informazioni di base su come Patagonia è arrivata dove si trova oggi.

Prosegui la lettura

Fair Trade Certified™

Nel tentativo di migliorare la vita dei lavoratori che realizzano i nostri prodotti, offriamo 33 modelli di capi di abbigliamento dotati di certificazione Fair Trade Certified™ per la realizzazione delle cuciture.

Prosegui la lettura

Piuma Tracciabile

La Piuma Tracciabile di Patagonia offre la massima garanzia di equo trattamento degli animali nel settore dell’abbigliamento. Tutta la piuma in tutti i nostri prodotti in piuma può essere fatta risalire ad oche che non sono mai state sottoposte ad alimentazione forzata né a spiumaggio da vive.

Prosegui la lettura

Quando un salario di sussistenza è davvero tale?

Teniamo sotto stretto controllo le retribuzioni corrisposte dalle nostre aziende partner in tutto il mondo, così da poter garantire che i lavoratori che realizzano i capi Patagonia percepiscano almeno un salario minimo. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non sappiamo se tali retribuzioni siano effettivamente sufficienti per garantire uno stile di vita decoroso.

Prosegui la lettura

Patagonia: business e cambiamenti climatici

Secondo quanto dichiarato nella mission aziendale di Patagonia, il nostro obiettivo è realizzare il prodotto migliore, non causare danni inutili, utilizzare il business per ispirare e implementare soluzioni per la crisi ambientale. Sintomo della devastante attività umana sulla Terra, il cambiamento climatico in atto è il perfetto emblema di questa crisi che siamo chiamati a superare se vogliamo avere una speranza di sopravvivenza.

Prosegui la lettura

Il Nostro Impatto sul Pianeta

Le shell che realizziamo contribuiscono al cambiamento climatico in atto. Nonostante i nostri migliori sforzi per ridurre al minimo il nostro impatto sull'ambiente, anche Patagonia è parte del problema. Scoprite gli aspetti positivi e negativi sull'ambiente legati alla produzione delle nostre shell tecniche.

Prosegui la lettura

La nostra Lana

Ricreare il nostro programma per l'approvvigionamento della lana di cui ci serviamo per produrre i nostri capi—con un partner in grado di garantire un approccio solido e coerente all'equo trattamento degli animali, ma anche capace di promuovere parallelamente la rigenerazione delle terre da pascolo mediante pratiche sostenibili—sarà una sfida importante.

Prosegui la lettura

Impatto e Adozione

Con la progressiva crescita della nostra azienda, ci troviamo a fronteggiare il problema che più produciamo e maggiormente gravoso risulta il nostro impatto sull'ambiente. Se, come dichiara la nostra mission aziendale, uno dei nostri principali obiettivi è ispirare e implementare soluzioni per la crisi ambientale, allora è imperativo ridurre il nostro impatto complessivo, a prescindere dal numero di prodotti venduti.

Prosegui la lettura